Buongiorno cari lettori, eccomi qui oggi a parlare di “La famiglia Moore” di Sara S.

Sono abituata agli sguardi degli uomini, ma il suo è diverso. È un terreno inesplorato, un’isola deserta, un salto nel vuoto. È come se mi stesse toccando senza muovere un dito.

Una villa dall’aria infestata e i racconti terrificanti sul suo proprietario, non sembrano fermare Harper Brown che, nonostante tutto, decide di bussare alla porta di casa Moore per vendere le sue (troppo) zuccherate marmellate. Ma quando incrocia lo sguardo del capofamiglia, quello che di certo non si aspetta è di trovarsi davanti un uomo sexy, elegante e austero. E nonostante un primo incontro burrascoso con le sue figlie gemelle, la ragazza accetterà il posto di governante che le viene inaspettatamente offerto, esattamente come è stata costretta ad accettare il lavoro da spogliarellista a causa dei suoi problemi famigliari.

Nathan Moore, cardiochirurgo e uomo tutto d’un pezzo, sembra stranamente fidarsi di Harper ma lei scoprirà ben presto che non vede di buon occhio il locale dove si esibisce ogni sera. Di conseguenza, mentirà sul suo secondo lavoro. Peccato che se c’è una cosa che uno come Nathan Moore (maniaco del controllo) non accetta, sono proprio le bugie.

E ben presto Harper entrerà a fare parte di quella cerchia di persone che lui teme di perdere e che quindi deve tenere assolutamente sotto stretta sorveglianza.

Ma se Nathan, dietro ai suoi modi da despota, celasse un animo tormentato e un passato difficile? Quando il cuore detterà le sue leggi, allora anche lui sarà costretto a scendere a compromessi. Perché, delle volte, è meglio una bella bugia che una verità un po’ scomoda.

Quindi, armatevi di coraggio e preparatevi a godervi lo spettacolo, Sara S. ha una storia frizzante, ironica ed emozionante da raccontare. E non ha niente a che vedere con i pettegolezzi terrificanti che circolano sul conto di Nathan Moore, forse…

Dopo il successo di “Maledetto Margarita” e “Fammi un Cocktail” torna per Collana Brightlove (Pubme) l’autrice bestseller Sara S. pronta a conquistarvi con una nuova e imperdibile commedia romantica.

Pagine: 570

Acquistalo qui

Voto: 4/5

In un primo momento la mole di pagine mi aveva spaventata, ma superata questa paura il resto è stato tutto in discesa. Basti pensare che nonostante le dicerie che giravano sul conto della villa, infestata da fantasmi o altro e soprattutto che il proprietario era un uomo perfido, davanti a loro Harper e Amelia si sono ritrovati un manzo! Le ragazze pensavano di vendere marmellate nel posto sbagliato e si sono ritrovati con un uomo affascinante di nome Nathan Moore.

Di certo Nathan non è una delle persone più solari e cordiali del mondo ma di certo non era come lo dipingevano. Perché Nathan che vive in quella villa con maggiordomo, non è da solo ma è anche un dottore e padre amorevole.

Nathan scambia le due ragazze per aspiranti governanti. Harper accetta il lavoro offerto da Moore e nonostante qualche intoppo iniziale inizia ad affezionarsi a ogni ragazzino presente in quella villa.

Una storia con diversi momenti di forte emozioni e di dubbio, davanti a loro si paleseranno delle scelte e allo stesso tempo un viaggio interiore per i nostri protagonisti che vedranno tutto via via più chiaro come i lettori. Intrecci interessanti e uno stile incalzante rendono la lettura molto piacevole e scorrevole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...