Buongiorno cari lettori! Oggi escono dei gioiellini ed ecco qui cosa ne penso del primo volume della nuova serie di Jay Kristoff “Lifel1k3”.

Eve ha diciassette anni, e l’ultima cosa di cui ha bisogno è un segreto da custodire. No, grazie, è già abbastanza impegnata a guardarsi le spalle e a districarsi tra mille problemi. Problema numero uno: il robot gladiatore che ha passato mesi a costruire è stato ridotto a un relitto fumante. Problema numero due: ha perso con gli allibratori i pochi crediti che aveva, l’unico mezzo per comprare le medicine indispensabili a Nonno. Problema numero tre: un gruppo di fanatici puritani la vuole uccidere e… che altro? Ah, sì, ha appena scoperto che può distruggere le macchine con il potere della mente. Forse ha vissuto momenti peggiori, ma non riesce proprio a ricordarseli. Quando però scopre la carcassa di un ragazzo androide di nome Ezekiel, nell’ammasso di rottami che chiama casa, tutto cambia; si mette in viaggio per salvare chi ama insieme a lui, alla sua amica Lemon e al suo compagno robotico Cricket: attraverseranno deserti di vetro nero, combatteranno contro cyborg assassini, esploreranno megalopoli abbandonate, fino a scoprire i segreti sepolti nel suo passato… anche se ci sono segreti che è meglio non portare alla luce.

Pagine: 408

Acquistalo qui

Voto: 5/5

Ci sono autori che a mio parere hanno la forza di sfornare di una bellezza unica e molto originali. Seppur ho letto davvero poco di Kristoff questo libro mi ha tenuta incollata alle pagine dalla prima all’ultima riga.

La trama non è la più originale di tutte, lo ammetto, ha diversi elementi già visti o letti, ma la scrittura di Kristoff la rende quasi unica nel suo genere, con i diversi plot twist non mi sarei mai aspettata di leggere qualcosa del genere!

Partiamo per gradi, Eve dopo aver perso una lotta tra robot e di conseguenza oltre al lavoro di una vita distrutto non ha con sé i soldi che servono al nonno di sopravvivere, ritrova un ragazzo androide che la chiama in altro modo, senza contare le persone che le stanno alle calcagna dopo aver fritto un robot solo con la mente.

Diciamo che di problemi Eve ne ha molti e si aggravano con la venuta di Ezekiel che continua a chiamarla Ana e della sua conoscenza con il nonno di Eve. Lemon invece è la sua migliore amica di sempre e cerca di starle sempre vicino. Ma questi non sono solo i personaggi presenti all’interno del primo volume perché vi sono anche Cricket e un mezzo cane robotico senza pelliccia.

Una squadra molto particolare che cercherà di salvarsi la pelle. Nella convivenza forzata si verranno a conoscere non pochi segreti e bugie celate, si farà la conoscenza di altri personaggi con nomi di angeli che si sono rivoltati contro il loro creatore. Distruzione e morte, ma anche un pizzico di romanticismo che non guasta mai.

Il primo libro di questa saga promette davvero molto bene, ci sono delle minuzie che non amo della scrittura di Kristoff ma è un aspetto puramente personale.

Insomma, nel complesso non posso che essere contentissima di questa lettura e non vedo l’ora di leggere il prossimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...