Durante l’evento tenutosi al Salone del Libro di Torino, Zerocalcare, ha svelato il suo prossimo lavoro e il titolo “No sleep till Shengal” con la casa editrice Baopublishing che da anni cura le sue opere. Con questo nuovo lavoro, Michele porta avanti il filone del graphic journalism in uscita in autunno.

La storia tratterà le discriminazioni che subisce la popolazione degli Ezidi nel Kurdistan di religione pre-islamica. Zerocalcare si è espresso molto sul massacro degli Ezidi avvenuto a opera dei terroristi dell’Isis nel 2014, raccontando ogni particolare appreso durante le sue documentazioni e viaggi. La popolazione riacquistò una parziale autonomia grazie all’aiuto dei curdi che li aiutarono a riappropriarsi della loro regione d’origine, Shengal.

Questa autonomia che si basa sui principi della rivoluzione curda, quindi sulla liberazione della donna, la convivenza tra tutti i popoli e l’autodifesa in questo momento è minacciata dallo Stato iracheno che si vuole riprendere quel territorio e la Turchia che incessantemente li bombarda da un anno, uccidendo la popolazione civile, ma anche i rappresentanti dell’autonomia e dell’amministrazione autonoma perché non vuole che esista questa enclave legata ai curdi”.

Continua a leggere qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...