Si dice che le coincidenze non esistono, o meglio siamo noi a far sì che siano tali, ma a detta dell’autrice Lucia Perrucci il suo libro senza quelle coincidenze non sarebbe tale. Non sarebbe nelle librerie e non sarebbe di certo letto e apprezzato da grandi e piccoli. Lucia Perrucci arriva nel mondo letterario con un romanzo gotico per ragazzi “La prodigiosa macchina cattura anime di Cassandra Apollinaire”.

Dalla copertina già molto curata e che di certo non cattura la sguardo, la trama è altrettanto intrigante. Ci troviamo in Francia è l’anno 1971. È il 13 ottobre, questa data è da ricordare. Un postino suona alla porta della famiglia Sélavy scatenando il finimondo: la consegna è per Louis, il gemello di René, morto in un incidente proprio due anni prima. Da allora nessuno ha più potuto nominarlo. Ma quando il pacco rivela il pezzo mancante dell’inquietante camera oscura rinchiusa nel garage e i genitori scompaiono all’improvviso, i fratelli Yves, André e René si trovano con molti interrogativi: chi è la misteriosa Cassandra Apollinaire che ha mandato il pacco? Cos’è successo ai loro genitori? Ma soprattutto: è davvero possibile riportare in vita i morti? Perché Louis è tornato. Ed è nel corpo di René.

Per leggere l’articolo completo clicca qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...