Eccoci qui a riparlare di una penna molto interessante, ovvero quella di Alessandro Montoro, autore di “Il trono di diamante” edito Delos edizione.

Trama:

La Terra è assediata da tutta la Galassia e, contro ogni ragione, resiste. Il Trono di Diamante resta al sicuro nonostante la gilda del Paratico, che con i suoi Senzatesta resta neutra di fronte al massacro che continua senza sosta.

Il principe Qwara Giata, figlio del Mansa Chimelu Giata, torna dal fronte per cercare risposte alla domanda che lo ossessiona: come può il pianeta azzurro, ormai privo di risorse, resistere da solo contro tutte le Casate nobiliari?

Pagine: 62

Acquistalo qui

Voto: 5/5

Recensione:

La Terra resiste, questo elemento, cardine non solo per la storia di Alessandro mi ha fatto riflettere sulla vita quotidiana e tutte le avversità che il nostro pianeta sta affrontando a causa delle nostre azioni perpetuate negli anni.

Un mondo fantascientifico e distopico dove la Terra è sotto continuo attacco  da ogni parte della Galassia, nonostante tutto resiste e nessuno si fa problemi, nessuno pone le domande giuste. Come è possibile che resista? Chi cerca allo stenuo delle forze a mantenere integro il pianeta?

Non tutti però sono ciechi davanti a questa realtà e il nostro protagonista cerca in tutti i modi di ricevere le risposte alle sue domande.

Vorrei potervi dire qualcosa in più ma in poco più di cinquanta pagine le azioni e le informazioni si snocciolano velocemente e fornisce molti spunti di riflessione. La penna di Alessandro si afferma ancora una volta matura, schematica ma pregna di emozioni e morale.

Un libro che ti tiene compagnia facilmente, concedendoti il lusso di perdersi nella galassia per qualche ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...