Buongiorno cari lettori! Oggi parliamo di “Solo Polvere” di Dario Giardi.

Trama:

Allen trova finalmente il coraggio di lasciare la sua piccola isola scozzese e partire alla volta di Ladispoli, Italia, per cercare di realizzare il suo sogno, diventare sceneggiatore. Qui si invaghisce di Daniela, una donna affascinante e manipolatrice. Gli occhi di Allen assisteranno a situazioni difficili da gestire a causa della sua fragilità fisica e psicologica. Amore e paura si mescoleranno fino a creare una nebbia fitta entro cui il protagonista dovrà trovare uno spiraglio di luce per fare chiarezza sugli eventi che hanno sconvolto la sua vita.

Pagine: 153

Acquista qui

Voto: 4,5/5

Recensione:

Pensavo, una volta terminato il libro, come è possibile racchiudere così tanto in così poche pagine. Il romanzo di Dario si distacca dai soliti thriller psicologici a cui siamo abituati, pieni di paroloni, descrizioni infinite e milioni di sospetti e personaggi.

In poco più di 150 pagine l’autore è riuscito utilizzando solo dei ricordi frammentati a ricreare tutta la storia, dando al lettore solo qualche briciola di pane, il mistero si infittisce ma il lettore non ha idea di ciò che sta accadendo. Chi ha ucciso la sua amata Daniela? Certo, di ipotesi se ne fanno, infondo lei è una donna subdola e maliziosa che si è più e più volte presa gioco di Allen, il nostro protagonista. Ma se è amore quello che prova lui, le perdona tutto, o forse qualcosa no.

Un thriller dalle sfumature da romanzo d’amore, o forse è più corretto dire il contrario. Un romanzo molto accattivante e che ti intrattiene a modo suo. Ti fa perdere tra i ricordi di Allen e tutto pian piano ha un senso, si vede il quadro generale dell’opera spesso adornata solo dalla fantasia del lettore.

Sarebbe meraviglioso parlare con i lettori e cercare di capire come hanno collegato la storia, quali frasi o avvenimenti hanno immaginato di far vivere ai protagonisti.

Da non perdere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...