Buongiorno cari lettori! Eccomi qui oggi a parlarvi di “Daniel Spoon. La via di mezzo” di Gabriele Delfino edito Rossini editore.

Trama:

Daniel Spoon è un ragazzo impacciato di 19 anni, con gli occhiali, i capelli gonfi e un imbarazzante residuo di acne. Tutto questo però è poco importante, perché è alle soglie di una nuova vita: sta iniziando l’università, ha trovato un lavoro per mantenersi ed è pronto a lasciarsi alle spalle gli anni spiacevoli dell’adolescenza. Quello che non sa è che il destino ha altri piani per lui e quando si innamorerà? di Elisabeth, una ragazza bellissima e misteriosa, la sua vita sarà destinata a cambiare per sempre. Che cosa nasconde la ragazza? Qual è il suo segreto?

Editore: Rossini editore

Pagine: 265

Acquista qui

Voto: 4,5/5

Recensione:

Una storia divertente e a tratti molto riflessiva. Parlare  di “Daniel Spoon. La via di mezzo” non è affatto facile. L’autore è stato in grado di ricreare dei personaggi molto veritieri e riconducibili facilmente alla realtà nonostante una componente fantastica all’interno del romanzo.

Da Daniel, il nostro protagonista ci potevamo aspettare un personaggio forte, il soli “eroe” dei libri fantasy. Eppure è solo un ragazzo di 19 anni, che frequenta l’università e che ha preso una cotta per una ragazza. Elisabeth non è affatto una ragazza come le altre, all’inizio sembra anche contraddittoria ma per una serie di ragioni che si vengono a districare durante la lettura.

La musica è una componente non importante ma molto ma molto di più in questo libro, mi sono permessa di ascoltare la playlist durante la lettura e mi sono lasciata trascinare dalle note e dalle parole, un’esperienza davvero unica e da rifare sicuramente!

Le battute finali mi sono piaciute un sacco, ma sta di fatto che, tralasciando alcune scelte tecniche sui dialoghi che non apprezzo molto nella lettura, essi si strutturavano molto bene ed erano d’impatto e non macchinosi.

Ogni personaggio, musica, luogo, azione, ogni cosa aveva il suo posto e la lettura era diventata una piacevole discesa.

La componente fantastica se pur usata per alcuni espedienti narrativi e per creare una moralità nella storia mi sono piaciuti molto.

Nel complesso una lettura semplice, scorrevole e vera. Da non perdere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...