Review Time! Oggi parliamo dell’attesissimo Crescent City “La Casa di Cielo e Aria” di Sarah J. Maas edito Oscar Vault che ringrazio per la copia digitale del romanzo.

Trama:

Bryce Quinlan e Hunt Athalar hanno stretto un patto e stanno lentamente cercando di tornare alla normalità. Hanno sì salvato Crescent City, ma le loro vite sono così stravolte che l’unica cosa che vogliono è del tempo per rilassarsi. Rallentare. Capire cosa riserva il futuro. Gli Asteri finora hanno mantenuto la parola, lasciando Bryce e Hunt in pace. Ma con il tentativo dei ribelli di Ophion, in gran parte umani e Vanir, di intaccarne il potere, la minaccia che i governanti rappresentano sta diventando sempre più concreta. Quando Bryce, Hunt e i loro compagni vengono loro malgrado coinvolti nei piani dei rivoltosi, la scelta diventa chiara: rimanere in silenzio mentre la popolazione di Midgard viene oppressa o combattere per ciò che è giusto. E il silenzio non è mai stato il loro forte. In “La casa di cielo e aria”, secondo romanzo ricco d’azione della nuova serie fantasy Crescent City, Sarah J. Maas dà ulteriore prova delle sue capacità di intessere l’affascinante storia di un mondo sull’orlo del baratro, celebrando il coraggio di coloro che faranno di tutto per salvarlo.

Editore: Mondadori

Pagine: 696

Acquistalo qui

5/5

Recensione:

Primo capitolo introduttivo a dir poco febbricitante. Veniamo subito catapultati in una situazione confusa e che non porterà a  nulla di buono. Il ché è vero, sin da subito ritroviamo i nostri personaggi già visti e apprezzati in Crescent City, anche se un personaggio appena accennato, Cormac, in questo volume ha un ruolo decisamente molto più presente rispetto al primo e a tratti, ammettiamolo anche da terzo in comodo, o anche quarto?

Bryce fa continue stragi di cuori anche senza rendersene effettivamente conto. Dopo quanto accaduto in Crescent City, Bryce e Hunt decidono di conoscersi meglio, cercando di evitare di saltarsi addosso ogni secondo, ci riusciranno? Io non ci avrei scommesso un soldo bucato, ma provate anche voi a fare le vostre scommesse, chissà forse vincerete!

Non vorrei scendere nei particolari di tutta la storia, ve ne parlerò meglio nel video del mercoledì, così da sviscerare pagina dopo pagina con voi, con molti spoiler. Quindi ora andrò a spiegarvi meglio cosa potete trovare in questo secondo volume e soprattutto se mi è piaciuto o meno, nonostante, sicuramente avete già sbirciato le stelline.

Questo secondo volume è molto più dark e con molte più scene d’azione rispetto al primo volume che si concentravano per lo più verso la fine del libro. In questo caso le scene d’azione e fantastiche sono disseminate qua e là, permettendo al lettore di rimanere sempre  con lo sguardo fisso sulle pagine senza annoiarsi mai. Il susseguirsi dei capitoli incentrati principalmente su un paio di personaggi alla volta e in diverse ambientazioni mi è piaciuto davvero tanto, perché così facendo la Maas ci ha raccontato seppur con vie a volte traverse, i lati nascosti dei nostri personaggi, da Cormac a Ruhn, che in questo libro ho amato alla follia! Per poi andare a Ithan e i suoi rimpianti e la sua cotta, ma anche tutti gli altri personaggi anche secondari che spiccano tra loro, Pollux, La Cerva, Baxian (anche lui un personaggio che si è rivelato uno dei miei preferiti).

Senza ovviamente tralasciare Hunt e Bryce, tra turbinii di saette e lenzuola. Come descrive queste scene la Maas non lo fa nessuno. Anche in questo libro le scene trash si sprecano, ma nessuna, per fortuna, è arrivata a quella del precedente volume dell’aspirapolvere… (vi prego capitemi, quella è stata una scena allucinante).

In Crescent City 2, ci muoviamo tra il cielo, il mare e gli inferi, per cercare risposte a delle domande che assalgono tutto il nostro gruppo di gemelli diversi (viste le varie razze). Ci saranno intrighi, scoperte che metteranno ancora altri interrogativi nella storia di Bryce, lotte e anche un pizzico di lieto fine. Ammettiamolo, conosciamo lo stile masochista della Maas non mi sarei aspettata niente di meno del finale che ci ha lasciato. Aperto e pronto per il prossimo volume che personalmente, attendo con molta ansia.

Dopo quanto detto, ammetto che è anche abbastanza per cercare di non incombere in grandi spoiler che possono compromettervi la scorrevolezza e la piacevolezza della lettura, vi confermo che come il primo volume, anche questo ha fatto breccia nel mio cuore, approvato a pieni voti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...