Buon pomeriggio cari lettori, oggi parliamo di un libro con una tematica molto forte “Sorelle: Legami indissolubili” di Milena Cristina Fin.

Trama:

Violeta e Hiristina sono due sorelle non di “sangue” vengono adottate da una famiglia italiana. La prima non vuole stare con i suoi genitori e scappa via. La seconda invece è più dolce e amante delle regole. Il loro destino sta per incrociarsi nuovamente e nulla sarà più come prima.

Pagine: 506

Acquistalo qui

Voto:3,5/5

Recensione:

“Sorelle”, una storia particolare, difficile da narrare ed ecco perché immagino che alcuni scivoloni durante la narrazione è dovuta anche a questo punto.

Ci sono state diverse cose che non mi hanno convinto del tutto, altre invece le ho apprezzate e anche molto.

In primis la tematica, Hiristina e Violeta vengono dalla Bulgaria, non sono sorelle di “sangue”, l’autrice è stata molto brava a rendere vero il loro rapporto nonostante le differenze caratteriali delle due. Adottate dagli stessi genitori, Violeta è più incline a lasciare quella famiglia, irruenta e finisce in un brutto giro di droga e prostituzione, Hiristina invece è quella buona, dolce.

Questi due personaggi, molto più degli altri che vedremo durante la lettura del romanzo hanno più spessore, ben descritte e con grandi caratterizzazioni tanto da renderle quasi palpabili al lettore.

La lettura coinvolge e cattura il lettore, facendogli provare ogni emozione possibile, si commuove con i personaggi, ride e prova le loro stesse emozioni.

Una cosa che amo nei libri è quando si inseriscono messaggi, note e soprattutto, come è successo in questo caso delle lettere.

La scrittura e lo stile sono molto semplici e informali, i dialoghi comuni e familiari. È in fin dei conti un romanzo corale, l’autrice decide di dar voce a tutti i suoi personaggi una scelta che solitamente mi piace davvero molto, solo che a tratti ho sentito come se le voci si fondessero, lo stile della “parola” degli “atteggiamenti” sono confluite a un’unica e inconfondibile penna, quindi perdendo a volte lo spessore dell’utilizzo di questa tecnica narrativa.

Non c’è solo la storia delle due sorelle “ritrovate”, si parla anche di violenza, cattiveria, d’amore e davvero tanto altro. Nonostante la moltitudine di cose che succedono pagina dopo pagina il lettore non si trova a pensare che sia troppo o contorto ma si lascia trasportare dalla narrazione.

Questo aspetto, che sto per dire so per certo che non è dipeso dall’autrice ma in ogni caso, purtroppo, rientra nella modalità di lettura e di recensione, parlo del formato. Un muro di parole, come spesso diceva il mio capo, poche pause per gli occhi e spazi bianchi. Anche i dialoghi sono ammassati alla narrazione. Dialoghi che per altro hanno le virgolette basse non “conformi” ai soliti schemi dell’editing. Nonostante questo i dialoghi non li ho trovati per niente artificiali.

Oltre queste minuzie ho trovato purtroppo degli errori di sintassi e grammatica, errori che potevano però sfuggire a chiunque, e che non fanno molto la differenza sulla votazione finale.

Infondo penso che questo romanzo sia una biografia romanzata, un flusso di coscienza in cui il lettore si trova a dover affrontare e nuotarci dentro. In compenso ad alcune parti senza alcun spazio bianco i capitoli sono brevi e si può leggere il tutto con estrema facilità. Ora, dico brevi perché sono una pagina di Word, visto il formato fornito.

Le tematiche trattate, dunque, sono state trattate con le pinze, con minuzia e cercando di non esasperarle o renderle un cliché, ho apprezzato davvero molto questo visto lo spessore che doveva avere il romanzo nel complesso.

Nonostante queste parti che rispecchiano un gusto anche molto personale, penso sia un romanzo da sperimentare e leggere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...