Qualche anno fa le opere di Zerocalcare erano poco conosciute, solo dopo il grande successo della Serie animata “Strappare lungo i bordi” che per qualche settimana aveva spodestato dal primo posto la serie coreana ”Squid Game” , il fumettista romano sembra aver fatto il botto.

Su Storytel continuano a essere pubblicati i suoi lavori e dopo “A Babbo morto” viene pubblicato anche “Kobane Calling”. Persino il Guardian ammicca al fumettista definendolo nel suo articolo “L’artista e l’armadillo” o “Il fumettista più timido d’Italia”.

Nonostante sia quasi del tutto passato il suo momento di gloria sui piccoli schermi, “Strappare lungo i bordi” è una miniserie che merita di essere, ancora, sulla bocca di tutti.

Leggi l’articolo completo: clicca qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...