Buongiorno cari lettori! Oggi parliamo del secondo volume della dilogia dell’abisso “Seven sorrows you hide” di Ska W. Barnes

Trama:

Le cose cambiano, di questo Jane ne è sempre stata più che consapevole. Ma mai si sarebbe aspettata di ritrovarsi immischiata in più pericoli di quanti ne abbia mai vissuti; tra viaggi clandestini, tracce inconcludenti, la ricerca di Sasha e la scomoda sparizione di Sette, tutto sembra farsi più complicato e letale a ogni secondo che passa.

In momenti in cui tutto appare confuso e grigio, in cui giusto e sbagliato si confondono in un vortice incomprensibile, Ethan e Jane porteranno sulle proprie spalle il peso di una missione per sistemare i torti subiti e riottenere la propria famiglia.

E Sette è alla deriva.

Con l’Abisso che gli macchia la pelle e lo chiama, gli sussurra nel sonno e negli attimi di buio che lo rivuole a sé, è incastrato tra il desiderio di tornare a qualcosa di conosciuto e cancellare in modo definitivo ogni traccia dell’uomo che l’ha abbandonato. Si ritroverà a percorrere una strada di cui non vede destinazione, né il vero scopo, almeno fino a che non incontra… lui.

Non è mai possibile scappare dal passato e dai propri demoni, ma a volte affrontarli si rivela più pericoloso che ignorarli.

Acquistalo qui

Voto: 5/5

Recensione:

Questo volume ha una spinta in più rispetto a “Chasm”, non ho ben capito se si tratta della dimensione del libro o per la successione degli eventi.

Se i personaggi nel primo volume mi erano piaciuti, in questo li ho letteralmente amati, uno per uno, tanto per iniziare da Jane, un miglioramento e una evoluzione pazzesca. E’ cambiata tantissimo rispetto al precedente volume, stessa cosa per Sasha, viste le vicende accadute in Chasm era normale che sarebbe cambiato, più diffidente, più riservato e più sospettoso visto che non si fida più di nessuno.

Mentre seguiamo le vicende dei tre, dall’altra parte abbiamo Sette, il protagonista indiscusso, bello e dannato, con un passato tormentato, insomma ci piace e Vasily. Penso di aver una specie di simpatia per gli “antagonisti”, e soprattutto per gli hacker, Vasily l’ho amato alla follia, completamente opposto a Sette ma un inizio da nemici fa girare le rotelle a qualsiasi lettore. Diciamo che se la contengono questi due, fanno la lotta nel mio cuore e a vincere saranno entrambi.

Come sempre il libro è curato nei minimi dettagli, non solo per l’editing pazzesco, per i messaggi vocali, i vari documenti e tanto altro, è qualcosa proprio nella sua scrittura, tralasciando la bravura nel trovare a canzone giusta per il capitolo… sono rimasta ancora più senza parole, a mio parere la sua fantasia e immaginazioni non ha limiti.

Libro molto introspettivo, non sarà adatto a tutti ma ne vale davvero la pena!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...