Buon pomeriggio cari lettori, finalmente riesco a parlarvi di “Un posto anche per noi” di Anna Zamboni edito Porto Seguro. 

Trama:

Fuggire, a volte, è la soluzione. Lo capirà Hailey, ragazzina di quattordici anni che vive a Manchester con la madre, donna turbata e alcolista e che da un momento all’altro vede rientrare nella sua vita il padre. La convivenza con i genitori diventerà insopportabile, portando Hailey a cercare una via di fuga. A offrirgliela sarà Sarah, una zia mai conosciuta prima.
Complici le magiche scogliere e il mare di Brighton, dove vive la zia Sarah, Hailey trascorrerà una magnifica estate, abbandonandosi a nuove emozioni e ritrovando quello che ogni persona dovrebbe continuamente cercare: la gioia di vivere.
Un posto anche per noi è un luogo, fisico o immaginario, che tanti di noi, in diversi momenti della vita, ambiscono a trovare. E per farlo bisogna intraprendere un lungo cammino, senza voltarsi indietro, ma solo guardando avanti.

Pagine: 262 pagine

Editore: Porto Seguro

Costo: 16,90 euro 

Voto: 4/5

Recensione:

Nonostante si tratti di una delle letture terminate nel 2021, sono riuscita solo ora a dar voce ai miei pensieri e le mie considerazioni. Il libro non mi ha destabilizzato, anzi mi ha lasciato qualcosa dentro di non detto, come se dovessi scavare dentro quelle parole, quella scrittura scorrevole e fluida come il mare. Forse saranno state le poche descrizioni ad accendere in me quel seme di curiosità viscerale di immaginare meglio il romanzo, o saranno quei personaggi che sono così reali ma di cui l’autrice ci dice ben poco, come se potessimo plasmarli a nostra immagine e somiglianza. 

Hailey è una adolescente, da tale dovrebbe vivere in una sorta di bolla che la protegge dalle vicende degli “adulti” eppure la sua vita non è facile, tra difficoltà familiari, e altre mille avversità Hailey vive la sua adolescenza in maniera diversa, diventando poi una donna forte e matura. 

La rappresentazione reale di ciò che accade alla nostra protagonista è ammirevole, il tutto è condito da una buona dose di emozioni. La copertina in sé è anche molto allusiva, come per lasciare il lettore in bilico tra affondo o galleggerò finché non inizierò a nuotare per mettermi in salvo. 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...