Manca poco all’uscita del romanzo di Laura “L’eredità di Christine” e io non vedo l’ora che esca! 

Voi no? E allora vi faccio cambiare idea con alcuni estratti dal romanzo!

Preordinalo qui

Estratti:

Christine si alzò e si avvicinò con passo incerto alla specchiera posizionata accanto all’armadio di legno: vedersi con indosso quel vestito le fece uno strano effetto. Appoggiò le mani sulla vita sottile e si girò da un lato e dall’altro per indagare l’effetto delle balze dell’ampia gonna, poi tornò alla posizione di partenza. Si osservò ancora, ma il suo sguardo era privo di vanità: scrutava la sua immagine piena di curiosità, come se si vedesse per la prima volta. Gli occhi si soffermarono sulla scollatura, che lasciava intravedere la porzione di pelle candida celata per mesi dentro abiti accollati. Quel vestito segnava la fine di un periodo buio e rappresentava per lei la speranza di giorni migliori.




«Mio padre diceva che la nostra epoca ha qualcosa di profondamente sbagliato» sospirò Christine dopo un po’. «E voi cosa pensate?». Lei lo guardò, sorpresa che si interessasse della sua opinione. «Io?» domandò, sollevando le sopracciglia e sgranando gli occhi azzurri. «Io credo di essere ancora cieca. Io non vedo niente». Fu il turno del signor Lawrence di dimostrare un certo stupore. Poi il suo sguardo si fece più consapevole. «Conoscete poco del mondo». «Meno di quello che possiate immaginare» replicò lei in un sussurro, lo sguardo perso e la mente lontana. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...