Buongiorno cari lettori, oggi parliamo del romanzo di Nicholas Clerks, Chimera.

Trama:

 Nottingham, 2016.Nel fiume Trent viene rinvenuto il cadavere di una bellissima ragazza.Si chiama Inga Krumins ed é solo una delle tante vittime di un folle serial killer che la stampa chiama “lo strangolatore di Nottingham”.Chi ha ucciso Inga Krumins? La squadra omicidi, capitanata dal detective Kerr, sembra brancolare nel buio.Fino a quando Dick Platt, un famoso scrittore sopravvissuto a un tentativo suicidio, inizia a ricevere alcune misteriose email…Il brillante esordio di Nicholas Clerks, in un thriller che vi terrà col fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Prezzo:11,75
Pagine: 477
Voto: 3 Carino

Recensione:

La chimera, un mostro mitologico che il nostro autore usa per scrivere la sua storia smuovendo nel lettore diverse emozioni. 

Il romanzo è ambientato in Inghilterra e ci troviamo nel 2016. Sulle sponde di un fiume un cadavere, una bellissima donna. Il detective della nostra storia, Kerr, scopre che non è solo un omicidio, ma si tratta di una serie di omicidi compiuti da un serial killer. La stampa non si fermerà a soprannominarlo “Lo strangolatore di Nittingham”. 

Le prove sono poche e circostanziali per poter tirare su un profilo e arrivare al colpevole. 

Un libro scritto bene, pieno di tensione. I personaggi sono descritti in maniera molto approfondita, arrivano a prendere forma, respirano attraverso le pagine.

Si sentiva solo, come sempre

Nel complesso è un romanzo ben scritto, con una trama interessante anche se a mio parere alcune volte si lascia troppo prendere dalla foga e aggiunge troppe descrizioni che rallentano la lettura. Unica nota dolente a mio parere è l’uso eccessivo delle parole scritte in maiuscolo per far capire al lettore lo stato d’animo del personaggio, preferisco una scrittura più fluida e continua. Nota positiva invece è alternare nei momenti in cui scrive il nostro serial killer con una scrittura in corsivo.

E’ il suo romanzo d’esordio e per questo mi aspettavo qualcosa di più breve, ma nonostante ciò per la sua semplicità è un libro di buona compagnia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...