Pietro e la piantagione 

di Gabriele Missaglia

Buongiorno cari lettori, oggi ecco a voi una nuova recensione in collaborazione con Gabriele Missaglia per il suo romanzo !

Per acquistare il romanzo clicca qui


Trama:

Vi siete mai innamorati? A quali difficoltà vi siete esposti per un amore?

In questo romanzo, Pietro, il miglior citarista al mondo, per amore è disposto a fare di tutto: scendere a patti con Gesù, vegliare i cancelli del Paradiso e lanciarsi in una serie di prove oniriche, intense e incredibili che vi lasceranno a bocca aperta.

Il perché? Per salvare la sua metà, Michele, dal male che sta affliggendo lui e Betsaida. Riuscirà nell’impresa?.
State per imbattervi in un’avventura che vi farà girar la testa manco l’aveste infilata in un frullatore, alla massima potenza: tutto quello che credete, verrà ribaltato, per sempre. E non si può tornare indietro.

*** L’autore ***

Gabriele Missaglia, alias Un Romanziere di fatto, è un arguto book blogger, che potete seguire su Instagram, Facebook o You Tube, uno scrittore parecchio creativo, come avrete modo di apprezzare se direte “sì” a Pietro, un inguaribile antipatico, perché touché. Ha pubblicato anche il Diario, lettura che, seguendo le parole dell’autore, è una delle poche che supera la realtà per fantasia; recuperatela: non vi pentirete.

Pagine: 77
Formato: Cartaceo 6,55 euro
Voto: 4/5

Recensione:
Il romanzo di Gabriele è breve, sono appena 77 pagine di momenti surreali, commoventi e a tratti anche ironici. 
Pietro fa di tutto per il suo amore, ci ritroveremo spesso nelle parole dell’autore, penso che chiunque in alcuni momenti si potranno ritrovare nell’amore tra Pietro e Michele. 
Il grande G, questo nome mi ha fatto molto sorridere non appena ha fatto la sua comparsa nel romanzo,

<>

 ammaliato dalla bravura di Pietro nel suonare la cetra, gli darà la possibilità di essere il custode della porta del Paradiso, di aiutare le anime nel loro passaggio e allo stesso tempo, se supererà delle prove, avrà una cura per salvare il suo unico, vero amore. 
I personaggi seppur in un asso di tempo molto breve sono ben caratterizzati, le illustrazioni all’interno del romanzo rendono il tutto molto originale e aiutano ancora di più il lettore nel suo viaggio per riscoprire un po’ di quell’amore vero che oggi giorno a volte viene sottovalutato o mai conosciuto. 
Se pensate che questo romanzo breve possa andare contro il cristianesimo, vi sbagliate, non tratta la religione sotto un punto di vista negativo, semplicemente sotto un altro punto di vista, diverso, unico.
Consiglio il libro a tutti coloro che vogliono trovare qualcosa di diverso, se vogliono passare un pomeriggio tra lacrime e sorrisi, che nonostante la brevità non vuole rinunciare a qualcosa di profondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...