Buongiorno cari lettori, mi avete sentito parlare diverse volte dei romanzi di Paoletta Maizza; finalmente sono riuscita a recuperare anche Always,love forever un regalo che mi ha fatto Paoletta inaspettatamente che non smetterò mai di ringraziare.

Sono affiliata ad Amazon, cosa significa? Se vuoi acquistare il libro in questione clicca su questo link, riceverò una piccola percentuale per l’acquisto di altri titoli da recensire.








Penelope, una donna che ha appena compiuto trent’anni e due uomini, uno il suo ex ancora innamorato e l’altro, l’amico da sempre cotto di lei. Una donna testarda, spiritosa e ironica capace di cambiare la sua esistenza con un sorriso. Ma chi dei due pretendenti la conquisterà? Nella Londra caotica e in una romantica campagna inglese, una storia d’amore avvincente, fuori dal comune e piena di tante sorprese che lasceranno il lettore col fiato sospeso fino all’ultima riga.



Pagine: 228
Serie: Wizzygirl series #1
Voto: 🌟🌟🌟🌠





Come si fa a scrivere una storia d’amore? Me lo sono chiesto tante volte e un giorno, tempo fa, quando ancora la ragione aveva il sopravvento sul cuore sono arrivata alla conclusione che una storia d’amore bella e ben scritta può nascere solo da un’attenta osservazione della propria vita e della propria esperienza.


E’ il quarto romanzo che leggo di Paoletta e non mi ha deluso nemmeno questa volta, anche se le stelline sono diminuite dalle recensioni precedenti è solo perché tra loro ho fatto un confronto e questo libro mi è piaciuto ma non arriva ai precedenti letti. 


Il modo di scrivere di Paoletta è sempre coinvolgente, questa è la storia di Penelope, una ragazza o meglio dire una donna che allo scoccare dei suoi trent’anni vede la sua vita cambiare, iniziando con un po’ di disgrazie che ci fanno sorridere durante la lettura. Tanto da pensare “Caspita succedono tutte a lei?”

Prima il ricovero in ospedale, la perdita del suo amatissimo lavoro, certo che sono ironica! E poi il ritorno del suo ex e la confessione di un amore tenuto nascosto da troppo tempo del suo migliore amico Tony. 

La nostra protagonista sembra essere in mezzo a due fuochi, non sa ancora cosa prova per il suo ex, quasi marito. Nonostante i tradimenti pare che il sentimento sia ancora forte in lei. Durante la narrazione me la sono immaginata diverse volte a guardare Simon con la faccia da pesce lesso e gli occhi a cuoricino. 

Non potremmo ma più essere oggi come eravamo ieri.


Ma al contempo c’è Tony, sempre presente nella vita di Penelope. La protagonista oltre a cercare venire a capo di quella lotta interiormente coinvolge il lettore ponendogli delle domande.

Il mio Tony…ma posso chiamarlo così? Secondo voi è giusto sentirlo mio?


In tutto questo però si vanno ad aggiungere la sua passione per la scrittura, sta scrivendo un romanzo e spera di vederlo presto realizzato e in qualche libreria, ma arriva l’ennesimo tradimento, questa volta da parte della sua amica. 


Un continuo susseguirsi di colpi di scena, pagina dopo pagina non sai mai cosa aspettarti. Sorridi, ti arrabbi, piangi… 

Il finale non è per niente scontato, a me ha fatto impazzire, se ci ripenso ho ancora i brividi che mi percuotono. Non vedo l’ora di avere la possibilità di leggere il secondo volume.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...