Buongiorno cari lettori oggi parliamo di un romance che mi ha lasciato a bocca aperta e che mi ha piacevolmente intrattenuto in un pomeriggio uggioso. Parlo di “Come poli che si attraggono” di Giada Sordi che ringrazio per avermi inviato il formato digitale.





Hope è una ragazza piena di vita, tormentata dall’amore per Michael. La loro storia è sempre stata oggetto di invidia da parte degli abitanti di Cambridge, la città dove i due si erano innamorati; fino al giorno in cui Michael decide di andarsene senza lasciare sue notizie. Hope cerca di andare avanti, ma quella città le riporta alla mente le lunghe giornate d’inverno, le ricorda il tornado di emozioni vissute con Lui, il ragazzo che avrebbe dovuto far parte del suo futuro. Pochi giorni dopo la partenza di Michael arriva una notizia sconvolgente che porta Hope a decidere che forse è il momento per cambiare aria e spinta dalla voglia di ritrovare se stessa e la tanto attesa felicità, prova a dare una scossa alla propria vita: la ragazza decide di trasferirsi nella città che per anni ha desiderato e di provare ad inseguire un sogno chiuso nel cassetto da troppi anni. Tra le persone più importanti della sua vita, c’è il fratello minore Simon, al quale si è sempre sentita libera di raccontare ogni cosa, ma non questa volta, non una notizia così importante. L’arrivo nella grande e romantica città la riscalda da tutto quel gelo che si porta nel cuore, non si sarebbe mai aspettata di vivere esperienze forti e incontrollabili perfino per lei, ben abituata a tenere a bada ogni tipo di tentazione. Non passa molto tempo prima che conosca il nuovo vicino di casa, Jack: lineamenti perfetti, abbigliamento morbido, occhi color verde smeraldo che ti tolgono il respiro. Una cosa è certa, Hope non sa che il passato potrebbe presentarglisi davanti pur essendo lontana dalla sua Cambridge. Sarà capace di lasciarselo alle spalle? Jack sarà la persona che dice di essere? Perdonerà Michael o aprirà il cuore ad un nuovo amore?





  • Copertina flessibile: 335 pagine
  • Editore: Gruppo Albatros Il Filo (29 novembre 2018)
  • Collana: Nuove voci. Strade
  • Prezzo: Copertina flessibile 15,00 euro 
  • E-book 9,48 euro
  • Voto:🌟🌟🌟🌟




Citazione preferita: Bisogna solo sorridere mentre si ricorda, e con il tempo sono sicura che imparerò a farlo.

Una parola per descrivere questo romanzo: INASPETTATO!
Sì, avete letto bene, pagina dopo pagina un climax di amore, passione, dubbi, incertezze varie. Il romanzo è scritto in prima persona per questo ci catapultiamo nei pensieri di Hope, la protagonista un po’ volubile come atteggiamento, ma di questo ne parleremo dopo, procediamo per gradi.

Hope cerca di lasciare alle spalle una storia d’amore troppo dolorosa da ricordare ma che continua a bruciarle dentro, andrà a vivere nella sua città dei sogni e penso sia la meta di molte ragazze, Parigi. Appena arrivata nella città dell’amore fa la piacevole conoscenza del suo vicino di casa, Jack, anticipo che è forse uno dei miei personaggi preferiti, molto deciso, forte, indipendente a tratti scostante e impulsivo, anche se nulla è come sembra. Per questo la storia si svilupperà e cercherà in tutti i modi di sciogliere i nodi… 

La ragazza in città non fa solo la conoscenza di Jack ma anche di una donna, Lara che diventerà la sua “migliore amica”, ginecologa e anche qualcosa di più. Determinate scelte di narrazione in questa parte non mi sono piaciute tantissimo le ho trovate molto veloci e approssimative, come se tutto fosse solo un gioco, qualcosa di irrealistico… 

Tutto l’opposto invece quando si trovano Jack e Hope insieme, diciamo che per un breve e intenso momento ho pensato per il meglio per il loro futuro, ma come tutti ben sappiamo gli ex sono sempre dietro l’angolo e tornano sempre.

Per un libro d’esordio è già un buon punto di partenza, i personaggi sono ben delineati solo Michael è un po’ abbozzato poiché lo vediamo spesso sotto il punto di vista di Hope e quindi come se fosse dietro a un vetro sporco… ma per via del finale aperto e dei due libri che dovrebbero comporre la trilogia penso sia stata una buona scelta. 
Per quando riguarda invece il personaggio di Hope a momenti volevo prenderla a schiaffi, purtroppo è molto indecisa (infatti io non ho ben capito se ancora amasse l’ex ragazzo nonostante tutto o non avesse mai provato niente del genere e di conseguenza quello che prova non può essere definito amore…) ingenua, fin troppo volubile, però, ripeto, è il primo libro di tre, quindi sicuramente o almeno spero ci sarà un evoluzione nel suo personaggio sia fisica che psichica.

Ad ogni modo Giada non parla solo di una possibile nuova storia d’amore e di un nuovo futuro per una giovane ventiseienne, no, parla della scoperta di se stessa cercando di scoprirsi meglio grazie alle persone che la circondano, è un vero e proprio viaggio nella mente di Hope e di molte donne.

Il romanzo è scorrevole tanto da averlo letto in un pomeriggio, si legge una pagina dopo l’altra senza avere la forza di staccare gli occhi e riposarsi perché si vuole sapere come finisce e ragazzi… dovete arrivare alla fine!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...