Casa editrice: Argento vivo
Pagine:300
Prezzo di copertina 15,00 euro
Voto:🌟🌟🌟,🌠


Buongiorno a tutti cari lettori, oggi grazie alla collaborazione con Elisabetta Martinelli vi parlo del suo romanzo “A.I.R La principessa scomparsa”. 
Ringrazio l’autrice per avermi fornito il formato digitale e per la sua estrema disponibilità.






Trama:


La vita di Emily Hall si complica notevolmente quando trova un portale magico nel seminterrato del locale dove lavora. Due ragazzi, che hanno tutta l’aria di provenire da una fatidica dimensione magica, lo hanno attraversato e da quel momento la vita della giovane prende una piega inaspettata. Molti misteri all’improvviso iniziano a tormentarla, quando lei non vorrebbe altro che un’esistenza tranquilla tra canto e scuola. Riuscirà a svelarli tutti?

Citazione preferita: “La buona volontà che aveva dimostrato nonostante il suo comportamento mi aveva portata a pensare si trattasse solo di un atteggiamento di autodifesa”

Recensione:


Scrivere un romanzo fantasy non è per niente facile, soprattutto per la capacità dell’autore o autrice di far immergere il lettore nel mondo creato. Quando si scrive questo genere di romanzi si deve essere molto bravi a spiegare passo per passo l’ambientazione creata e se ci sono personaggi mistici o ambientazioni fantastiche le descrizioni devono essere molto accurate.

Lo stile di Elisabetta è molto semplice e scorrevole, l’uso del discorso diretto è spesso efficace.

A.I.R La principessa scomparsa lo reputo un romanzo fantasy per una fascia d’età compresa tra i tredici e i diciotto anni, per un semplice motivo, l’ambientazione di questo romanzo fa molto rifermento ai luoghi e personaggi che abbiamo amato da piccini, dalle principesse Disney a Peter Pan.

Per questo se amate fate, pirati, principesse da salvare, un mondo fantastico e unicorni vi consiglio di dare un’occhiata al romanzo.


Ad essere sincera il romanzo all’inizio non mi stava piacendo, quasi per nulla per via dei troppi personaggi aggiunti sin dai primi capitoli. 
L’utilizzo di molti personaggi può essere controproducente, troppi personaggi spesso vuol dire dar poco spazio a loro e di conseguenza le descrizioni risultano carenti e poco approfondite. 

Le ambientazioni create da Elisabetta sono fantastiche ma mi hanno lasciato lasciato un po’ interdetta, non mi sono sentita catapultata nel suo mondo al cento per cento, come non sono riuscita ad entrare in empatia con i personaggi, forse averne aggiunti così tanti li ha resi ancora delle bozze e non fatti e finiti.

Alternare i capitoli con i racconti di ciò che avveniva su A.I.R e poi sulla terra mi hanno spesso confusa. Avrei preferito un racconto in terza persona e una presentazione iniziale della protagonista per poi andare a creare man mano la storia e spiegare le diverse ambientazioni. 

Da metà libro il tutto risulta molto più scorrevole e piacevole, anche se questo romanzo è solo il primo di una saga, presumo, dato il finale.

I punti di forza di questo libro ci sono, l’autrice ha molta fantasia ma i personaggi li ho trovati molto stereotipati e piatti. Introdurre dopo i capitoli dei disegni simili allo stile chibi dei personaggi presentati, mi è piaciuto molto.

Anche l’utilizzo degli elementi, quali fuoco, terra, aria e acqua hanno reso il tutto molto originale. 

Ci sono però alcuni errori all’interno del romanzo, uno molto grave a mio parere perché è confusione di significato. Quando si parla del suono della campana che annuncia una infrazione l’autrice ha scritto inflazione, sono cose completamente diverse e non sono stata in gradi di capire se è stato un errore di distrazione, di editore o di confusione con il termine.

Un’altra nota a suo favore è sicuramente il porsi durante alla narrazione al lettore, aiutandolo a non perdere il filo del discorso.

Tutto sommato un buon romanzo, se non fosse per alcune scelte stilistiche e di narrazione. 

3 pensieri riguardo “A.I.R La principessa scomparsa di Elisabetta Martinelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...